Loredana LO NERO

 Termini Imerese

 

Loredana Lo Nero, nata a Palermo il 10/09/1971,consegue il Diploma di Scuola Media Superiore al Liceo Scientifico e il Diploma di Scuola Media Superiore all’Istituto d’Arte di Palermo, nel 1994 frequenta i quattro anni d’Accademia di Belle Arti di Palermo ottenendo il Diploma di Laurea con voto 110/110 con lode, con diritto di avere pubblicata la tesi in Mostre Itineranti.

La tesi di Laurea si basava su un’ipotesi didattica per un nuovo modo di insegnare e concepire l’arte. I manufatti artistici a lei allegata, quindi, fanno parte della Mostra itinerante: “Educare giocando, idee, progetti e manufatti per l’educazione all’arte” e della cattedra di “Decorazione” dell’Accademia di Belle Arti di Palermo, per la programmazione del progetto “La scuola adotta un monumento”.

Nel 1995 ha frequentato un corso di allestimenti scenografici di vetrine e stands ottenendo l’attestato con validità nazionale.

 

Nel 1996 ha aperto lo studio come libera professionista e da allora ha realizzato allestimenti scenografici per le diverse attività commerciali della città di residenza e del circondario, ha allestito scenografie per compagnie teatrali, programmi televisivi e defilè di moda.

Lavorava nel settore grafico realizzando per diverse ditte la loro immagine grafico-pubblicitaria e da quando nel 1996 ha curato, per conto del Comune di Termini Imerese, la scenografia Natalizia ’96, realizzando degli apparati effimeri collocati nelle principali piazze, lo studio della sottoscritta riceve da parte di diversi comuni richieste di collaborazione nella realizzazione di progetti destinati ad evidenziare le tradizioni e i beni culturali di ciascun luogo.

In ultimo ha realizzato sotto commissione de Comune di Cerda la cura della coreografia natalizia per le strade del paese, realizzando, così, diversi apparati effimeri in legno e cartapesta, in occasione della sagra del carciofo, dello stesso comune le viene affidato l’incarico della realizzazione e della progettazione di 2000 targhe di terracotta.

In occasione del Festino del San Salvatore a Cefalù, nel 2000, realizza il carro trionfale del santo, il consenso è tale da essere ripetuto anche l’anno successivo.

Nell’aprile 1998 l’artista frequenta un corso di Regia, a Roma, realizzato da due cineasti di fama internazionale Leonida e Larissa Alekseychuk, nel settembre dello stesso anno, si specializza nella ceramica Raku, frequentando un corso intensivo internazionale a Faenza.

Continua e sviluppa una personale ricerca artistica sulle figurine presepiali, creando diverse collezioni, anche per privati che continuamente le commissionano presepi.

Gli ordini arrivano da tutto il mondo, nel ’98 ha partecipato a due concorsi internazionali di presepi, che si ottengono a Roma: l’uno presso le Sale del Bramante, per la consueta Mostra dei “100 Presepi” e l’altro nella chiesa di S. Maria in Via, per la mostra allestita dall’associazione Italiana presepisti.

Nello stesso anno nel mese di agosto, con il patrocinio del Comune di Cefalù, si è svolta presso , la sala polifunzionale “Corte delle Stelle” la personale dell’artista dal titolo: “L’Arte del Fare”, espressioni della terracotta.

Nella mostra erano esposti i pezzi in terracotta, realizzati sullo stile del 1400, molti dei quali rappresentavano scene del presepe.

La mostra ha ottenuto tali consensi da essere ripetuta nel natale del 1998.

Tali mostre si sono ripetute in tutti gli anni avvenire in svariate località, nel Natale 2002 ha partecipato alla Mostra dei “100 Presepi” di Roma e alla Mostra “Presepi d’Angeli” di Campione d’Italia.

Negli ultimi tre anni vince consecutivamente il primo posto nel tradizionale Carnevale Termitano, partecipando al concorso dei carri allegorici. Già dal ’92 lo stesso gruppo gareggia al concorso, classificandosi sempre tra i primi posti.