GRATTERI (Pa)

La sera del 31 Dicembre , a “Vecchia” (la Befana) in groppa al suo asino, dalla Grotta Grattara che è considerata da tutti i bambini la sua casa, si dirige verso il paese, accompagnata da ragazzi vestiti in abiti tradizionali e con in mano le torce a vento, per le vie della città distriburà doni ai bambini…

Il suono di un corno annuncia l’inizio della sfilata; la vecchia avvolta da un lenzuolo bianco, i giovani con le fiaccole, la banda, cominciano a scendere a valle e poi percorrono le tortuose stradine del paese cantando e ballando.
Pochi minuti prima della mezzanotte si giunge nella piazza del paese dove si terrà “a vanniata” dell’ultimo dell’anno (racconto in chiave ironica degli avvenimenti che anno caratterizzato l’anno che sta per concludersi). Infine tutti festeggiano l’arrivo del nuovo anno con spumante dolci tipici.
Alla festa di piazza in cui si susseguiranno performance di giocoleria, tra balli popolari e danze, degustazioni e concerti che coinvolgeranno la gente acccorsa a passare una notte di Capodanno da non dimenticare…