TERMINI IMERESE

Nella Chiesa dell’Annunziata di Termini Imerese si trova il gruppo marmoreo, realizzato da Andrea Mancino nel 1495,  considerato la prima opera presepiale siciliana.

 

 

 

La Chiesa dell’Annunziata

 

Eretta in uno dei quartieri più antichi della città, e precisamente tra le vie Sant’Orsola, via Annunziata e via Verona, rappresenta, per la sua ubicazione e per la cupola in maiolica azzurra, il simbolo della città di Termini Imerese.

La cupola s’innesta su un tamburo d’altezza rilevante ed e coronata da una lanterna, anch’essa a base ottagonale.

L’edificio si presenta come una fabbrica rettangolare, con pianta a croce latina, a tre navate coperte da volte a crociera, con le navate secondarie prossime al transetto complete di cappelle.

La lunghezza complessiva della Chiesa è di 40 metri, la larghezza di 19 metri e l’altezza totale di 25 metri.

Il Solito fa risalire la costruzione della Chiesa alla fine del 1400 e all’interno si trova, nella cappella absidale a destra, un presepe marmoreo che rappresenta la natività di A. Mancino del 1495, un quadro con l’Annunciazione di G. Lo Verde, lo sposalizio di San Giuseppe di Vincenzo La Barbera, una Madonna col Bambino ed angeli di F. Quaraisima del 1630, tutte opere custodite all’interno della Maggior Chiesa.

Il bellissimo campanile della Chiesa, arricchito da eleganti bifore ioniche, probabilmente a causa del notevole stato di degrado della struttura portante, è stato parzialmente demolito ai primi del novecento, alcuni resti sono ancora dispersi nel giardino e quasi sepolti dai rifiuti che si sono accumulati nel tempo.

La facciata reca un portale datato 1634 fiancheggiato da due altri più piccoli, in alto presenta un’evidente traccia di possibile finestra, successivamente murata.

La Chiesa è preceduta da un giardino, al quale si accede da un ricco portale settecentesco sormontato da un’Annunciazione in stucco, la scala a duplice rampa, che ne permette l’accesso, è di origine medievale.

 

***************************************

 

Aspettando il Natale: I Presepi Termitani degli anni 90

 

 

*****************************************************